Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

Considerazioni...

Innanzitutto devo ringraziare Remo Ferrara e Ance Channel per l'invito (siamo già al secondo) segno che riconosce in FlySalerno un interlocutore serio e preparato sulla questione Aeroporto.

Ringrazio anche Gianni Musto che ha presenziato e ricopre il ruolo di responsabile della comunicazione della nostra associazione.

Alcune considerazioni in merito a quanto espresso ieri in tv : 

- in risposta al presidente di Federturismo : gli operatori turistici possono ovviare alla mancanza di voli di linea organizzando dei charter con aerei fino a 110 posti. Inutile dire che nessun imprenditore lo farebbe con questo tipo di aerei in quanto ovunque vengono organizzati charter con questi aerei. Air Dolomiti fa charter da Milano MXP con Embraer 195 da 112 posti per grecia e spagna , Intersky ha charter dalla germania con aerei turboelica da 74 posti su NAP (Tour Operatorhttp://www.amosreisen.de/) . Senza dimenticare i DUE tour operator Slovacchi, FIFO e SATUR, che per il secondo anno consecutivo hanno schedulato voli charter da Bratislava con ATR 72 da 70 posti. 
In poche parole ci vuole la volontà di fare le cose , non ci trinceriamo sempre dietro i problemi che sono risolvibili!


- in risposta a Vetrella e di riflesso al delegato dell'Ance presente alla trasmissione : la Regione Campania con il BURC n.71 del 14 Novembre 2011 ha inserito tra le opere prioritarie i lavori per l'adeguamento infrastrutturale dell'aeroporto Costa d'Amalfi prevedendo 49 milioni di euro presi dal Fondo Infrastrutture , che è un accordo Governo-Regione. Se non c'era la disponibilità di questi fondi , ci spieghi come mai è stato deliberato e perchè si è presi in giro la gente. Finiamola con lo scaricabarile , il Governo centrale non c'entra nulla con questi lavori, il Governo centrale ha redatto un piano aeroporti per i finanziamenti pubblici dando 3 anni di tempo a tutti per adeguarsi ai paletti imposti. 

Antonio Sessa
Presidente FlySalerno

© 2017 Associazione FlySalerno. All Rights Reserved. Designed By Web-Komp

Please publish modules in offcanvas position.