Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

Lettera a Striscia la Notizia

Scriviamo a nome di FlySalerno, un'associazione culturale senza fini di lucro, formata da appassionati di aviazione che ha come scopo principale la promozione dell'immagine e delle attività dell'aeroporto di Salerno-Pontecagnano "Costa d'Amalfi".

Nella puntata numero 190 di venerdì 4 maggio 2012 è stato mandato in onda un servizio di 100% Brumotti dal titolo "L'aeroporto fantasma - 100% Brumotti sulle tracce di uno scalo mai aperto".

Siamo costretti a segnalare alcune inesattezze, a cominciare dal titolo, dove si parla di un aeroporto "fantasma mai aperto", ma soprattutto l'affermazione che "nel 2007 diventa aeroporto civile e poi si è fermato tutto, siamo nel 2012 non parte più un belin", e alla fine si lascia anche intendere che i voli di linea che partiranno il mese prossimo siano i primi dal 2007.

A prescindere dal fatto che l'aeroporto è ed è sempre stato aperto anche ai voli charter e privati (nelle immagini si vede anche un jet parcheggiato davanti il terminal) è cosa stranota che dal 2008 hanno operato con voli di linea e charter diverse compagnie tra cui Alitalia, AirDolomiti e DanubeWings, con destinazioni giornaliere come Milano Malpensa e Roma Fiumicino, per un totale di circa 5.000 voli e 52.000 passeggeri (dati ufficiali ENAC).

Ovviamente siamo anche consapevoli che non sono ancora state sfruttate tutte le potenzialità dello scalo e che ormai è indispensabile l'allungamento della pista (previsto e già finanziato) per consentirne l'uso a tutti i tipi di aeromobili.

Sperando in una vostra rettifica, siamo a vostra disposizione per ogni altro chiarimento.

Cordiali saluti.

Associazione FlySalerno

© 2017 Associazione FlySalerno. All Rights Reserved. Designed By Web-Komp

Please publish modules in offcanvas position.